Menu Chiudi

I disturbi in gravidanza: la nausea

Disturbi in gravidanza. Cosa possiamo fare?

La gravidanza è un periodo di trasformazione che coinvolge la globalità della persona, mente e corpo. È l’evento più naturale e fisiologico che possa capitare ad una donna ed è importante che venga vissuto come tale. I cambiamenti fisiologici della gravidanza sono forse i più profondi che un corpo possa affrontare durante l’arco della vita. La gravidanza come processo fisico ed emotivo prepara la donna all’esperienza del parto e per alcune è un periodo di straordinario benessere fisico, per altre inizia invece usa serie di disturbi in gravidanza e malesseri diversi.

nausea in gravidanza

Molte problematiche che le donne sviluppano in gravidanza hanno manifestazioni psicosomatiche.

I cambiamenti sul piano fisico possono scatenare ansie e timori all’incapacità di vedersi diverse, alle prese con un corpo che si ingrandisce mentre si entra in un ruolo che richiede nuove responsabilità; ansia , preoccupazioni, stress per le nuove responsabilità possono manifestarsi sul piano fisico con nausee, problemi intestinali, insonnia, cefalee.

Un semplice farmaco può bastare per risolver tutto questo? Sì, il sintomo regredisce ma la causa rimane e dopo un po’ è possibile che si ripresenti lo stesso disturbo.

La medicina occidentale si sofferma sul sintomo che si ha in quel momento ma la naturopatia, attraverso un approccio olistico, permette di indagare se all’origini dello squilibrio che si è creato ci sono problematiche fisiche, psichiche o energetiche. La naturopatia non si focalizza sui sintomi ma tratta soprattutto le cause di fondo e il “terreno”. I sintomi sono considerati come segnali del corpo che non corrispondono necessariamente alla sede o all’origine del disturbo ma sono una fondamentale chiave di lettura di uno squilibrio innanzitutto energetico, psicosomatico, di stile di vita.

Disturbi comuni in gravidanza: la nausea


nausea in gravidanzaLa nausea è il sintomo più comune associato alla gravidanza.
Può essere presente nelle prime settimane e durare anche per alcuni mesi, ma anche rappresentare un disturbo costante per tutta la gravidanza.
L’intensità, il momento in cui si manifesta variano da donna a donna. Le cause non sono ancora del tutto chiare ma gli ormoni che vengono prodotti (progesterone, estrogeni, beta HCG) giocano un ruolo importante.
Non esistono rimedi validi e uguali per tutte le donne. Ognuna potrebbe trovare sollievo da piccoli accorgimenti, soprattutto in termini di sopportabilità ed intensità.

Piccoli accorgimenti:

  • Mangiare poco e spesso. Lo stomaco accetta piccole quantità di cibo piuttosto che cibi e pasti più sostanziosi (per merenda possibile assumere cracker, fette biscottate, biscotti secchi)no cibi grassi

  • Assumere alimenti freschi, leggeri e facilmente digeribili. Alimenti grassi, piccanti, caffè e succhi in alcune donne potrebbero aumentare la nausea

  • Bere acqua a intervalli

  • Masticare bene e a lungo

La nausea è associata ad una ipersensibilità dovuta agli estrogeni, gli odori si fanno più intensi e sono a volte più fastidiosi.
Il naso è associato alla vita, l’aria che entra corrisponde alla vita e anche la gravidanza riguarda una piccola vita in divenire.
Quindi possiamo porci una domanda: ci sono forse delle cose che possono maggiormente darci noia in relazione all’arrivo del bambino?

Il vomito, di conseguenza, può indicare rifiuto del proprio stato o di una situazione, non necessariamente rifiuto del bambino (rifiuto per un aumento di peso, per una gravidanza accidentale, per qualcosa che in quel momento non va, paura di perdere il lavoro).

Quali rimedi si possono assumere in gravidanza per le nausee e il vomito?


Ricordiamoci che ogni mamma e ogni gravidanza sono differente, non ci sarà quindi un solo rimedio valido per tutte. Vediamo qui di seguito rimedi di fitoterapia, oli essenziali e fiori di Bach.

Come rimedi di fitoterapia possiamo assumere:

infuso zenzero> Zenzero Tintura madre / infuso
Quante volte abbiamo sentito dire “Se hai nausea prendi lo zenzero”, “Io ho preso lo zenzero quando ero in gravidanza e le nausee non erano più un problema”.
Ha un’azione tonificante sull’apparato digerente, stimola le secrezioni gastriche, attiva le funzioni del fegato, migliora la peristalsi intestinale, disinfiamma le mucose e seda gli spasmi viscerali.
Usato quando c’è un rallentamento delle funzioni digestive.

> Melissa tintura madre / infuso

Pianta sedativa, usata per i disturbi su base nervosa. Azione antispasmodica a livello dell’apparato gastroenterico, utile quando abbiamo ipersecrezione o iperacidità.

> Fico gemme macerato glicerinato
Ha tropismo per apparato gastroenterico ma soprattutto per lo stomaco di cui normalizza le secrezioni  e la motilità.

Come oli essenziali possiamo utilizzare:

> Olio essenziale di Limone o Menta spicata: 2 gocce di olio su un fazzoletto e inalazioni a secco
per diffusione 4 gocce di ogni olio e diffondere più volte durante il giorno.

Come fiori di bach possiamo utilizzare:

fiori di bachWalnut + Crab Apple + Scleranthus

> Walnut è il fiore del cambiamento. La gravidanza, come sappiamo, porta con se diversi cambiamento e Walnut aiuta questo passaggio.

> Crab Apple è il rimedio della purificazione sul piano fisico, psichico e mentale.

> Scleranthus è il fiore dell’indecisione e permette di adattarsi rapidamente, con flessibilità.

Per gli altri disturbi che possono insorgere in gravidanza e i rimedi che si possono utilizzare verranno approfonditi nei prossimi articoli.

Condividi questo post

Please follow and like us:
Pin Share